Cascàmi è la scrittura delle cose che sembrano accadere e che cadono per gravità, con le loro diverse misure, come ritagli di stoffa che scivolano a terra.

Tutti i versi sono immagini di interrogazioni attorno ad una presenza, reale o presagita, cercata spesso oltre il limite, le colonne d’Ercole poste alla fine della riga. Cosa dice di noi, cosa chiediamo e, soprattutto, cosa ne scorgiamo?

È la metafisica, come sostanza del tempo, che per chi scrive mette a disposizione alcune chiavi con cui è possibile accedere al reale.

Vedere è l’umile atto della nostra persuasione, l'accorgersi di stare in quella presenza oppure no ma, non importa, vale anche la sua finzione.

Ogni verso è un testo. Non conosco altri esempi se non i Monocordi di Ghiannis Ritsos.

Cascàmi è un libro sui miei occhi e su quelli di Ulisse.


__________________________________________________

 

Carlo Antonio Gobbato è nato a Latisana (Udine).
Di formazione accademica giuridica e sociologica, è dottore di ricerca in criminologia e lavora come dirigente sociologo nella pubblica amministrazione. 
Ha vissuto per molti anni a Bologna dove ha avuto intensi rapporti con Roberto Roversi, Gianni Scalia, Corrado Costa, Patrizia Vicinelli, Lino Rossi, successore di Luciano Anceschi nella Cattedra di Estetica, Marzio Marzaduri, Gianroberto Scarcia e con diversi gruppi di poesia. 
Di quel periodo sono le seguenti pubblicazioni: 
Urne timbriche, Bologna, 1988; La tela di giorno, Bologna 1991; Numinoso un'altra volta e Lettera a Paul Celan, in Fuoricasa, Book Editore, Bologna, 1994; Case basse, Quaderni del Masaorita, Bologna, 1997.
Alla fine degli anni novanta ha smesso la pratica di poeta pubblico, continuando a scrivere privatamente. 
Parte dei suoi ultimi testi sono stati pubblicati da ebookpoetry, Sasso Marconi (Bologna) sia in volumi interamente realizzati a mano che in formato ebook e audio:
Poesia inAudita - Lettere, 2018; Non così lontano, 2018; Case basse, 2019, nuova edizione con varianti formali alla prima pubblicazione del 1997; Case basse dopo, 2020;  Case basse e Case basse dopo unica edizione, 2020; Cascàmi, 2020; Verdi, 2021; Nel mese silenzioso, 2021.
Fa parte del Comitato d'Onore della Fondazione Giorgio Bassani.
 

CASCÀMI cartaceo

€ 25,00Prezzo
IVA inclusa |
  • Brossura realizzata in carta Rembrandt Acquerello Stucco
    Copertina in carta Perlata Ice White
    Prima edizione cartacea agosto 2021
    n. 18 volumi

  • Insieme alla brossura, in omaggio un segnalibro che riproduce il disegno della copertina e il numero del volume, siglato a mano dall'autore.